menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nubifragio su Perugia: centro storico e città allagati, Palio rinviato

Tutto rimandato a data da destinarsi. Come riporta il tweet del Comune di Perugia, il Palio sarà rinviato e non annullato a data ancora da stabilire, per permettere la contesa di questo atteso e sfortunato primo Palio 2016

Ha vinto la pioggia sul Palio di Perugia, che dopo il nubifragio iniziato fin dalla sfilata dei figuranti in Piazza IV Novembre, ha continuato a perseverare sul corteo e sul pubblico, giunto numeroso ad assistere alla consegna delle chiavi della città di Perugia a Braccio Fortebracci.

Tutto rimandato a data da destinarsi. Come riporta il tweet del Comune di Perugia, il Palio sarà rinviato e non annullato a data ancora da stabilire, per permettere la contesa di questo atteso e sfortunato primo Palio 2016. Intanto pioggia e maltempo non hanno scoraggiato suonatori e figuranti, che prima del nubifragio scatenatosi sulla città intorno alle 16.00, ha comunque continuato a sfilare lungo Corso Vannucci.

Tutto allagato. I figuranti, i gruppi dei Rioni e la gente giunta in centro storico per assistere all’ultima giornata della rievocazione storica, è stata costretta a trovare riparo sotto logge di Palazzo della Provincia, in attesa che degli autobus in Piazza Italia, poi spostati in Piazza Partigiani a causa dell’allagamento sin dentro le logge.

Il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, conferma il rinvio del Palio “Siamo comunque entusiasti, nonostante il maltempo, del sentimento che ha unito questa città. Il prossimo fine settimana, o l’altro ancora, riprenderemo Perugia 1416. Non c’è nulla di annullato, ma solo di rimandato”. E ancora: “Un grazie di cuore a tutti -ha detto il sindaco Romizi- uffici, protezione civile e volontari. Ma soprattutto ai cittadini che, in tanti, sono rimasti ad aspettare sotto la pioggia che non ha dato tregua. Sono comunque felice -ha proseguito- di come i perugini hanno accolto questo progetto, perché nell’animo evidentemente c’era la voglia di riapproprirsi delle proprie radici, di risentirsi comunità, una comunità unica che comprende tutti i quartieri della città.” 

Un ringraziamento particolare lo ha voluto fare alle rievocazioni ospiti e ai Rioni l’assessore alla Cultura Teresa Severini. “Questa avversità ha rinsaldato ancora di più lo spirito di comunità -ha detto- alimentando la voglia di rivincita. Mi congratulo con loro per i bellissimi cortei e le coreografie e per aver voluto portare il loro stendardo sfilando dentro i rioni fino in piazza Italia, dimostrando un senso forte di appartenenza e una volontà di andare fino in fondo. Adesso, tutti attendono la gara finale per aggiudicarsi il Palio.”

Una città che non si scoraggia dalla pioggia. Tuoni e fulmini, ma l’entusiasmo ha continuato a contagiare la gente che continuava ad  assistere alla perseveranza dei Rioni; dimostrando una comunità attiva, forte ed unita. Il Palio, iniziato sabato 11 giguno con una giornata all'insegna della festa e delle sfide, ha visto il Rione di Porta Eburnea in testa, con 29 punti, a seguire Porta Sole con 26, e le ultime tre posizioni per Porta Sant'Angelo, Santa Susanna a San Pietro. 

Alle 17.30 l’ultima sfilata fuori programma di dame e cavalieri come a dire: Perugia aspetta il suo condottiero. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento