menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PalaEvangelisti, polemiche e interventi mirati: "Costruiremo una tribuna retrattile"

L'Assessore Prisco ha riaffermato oggi l'impegno dell'Amministrazione per la riqualificazione della struttura sportiva, botta e risposta con Miccioni (Pd)

La questione della riqualificazione del Palaevangelisti, tempio della Sir Safety di Perugia, al centro di una nota del consigliere del Pd Miccioni che spiega “il rammarico, per l'nterrogazione dello scorso maggio sulle sorti della Sir Safety affrontato solo questa mattina dal Consiglio comunale cittadino, ad oltre tre mesi dalla sua presentazione”.  Accolgo positivamente le parole di oggi dell’Assessore Prisco, il quale ha riaffermato  l’impegno dell’Amministrazione volto all’avvio di un percorso che porterà alla riqualificazione del Palaevangelisti".

La riqualificazione della struttura sportiva di Perugia, porterà inoltre ad un aumento della sua capienza  "per un finanziamento straordinario pari a 300 mila euro messi a disposizione dalla Regione dell’Umbria, a testimoniare l’importante valore sportivo della Sir Safety Conad Perugia".

"Dispiace evidenziare però-continua Miccioni-  come fino alle recenti Olimpiadi, dove grazie ai risultati conseguiti da 4 giocatori della pallavolo di Perugia che hanno conseguito medaglie di argento e bronzo, l’interesse della Giunta e dei consiglieri della maggioranza che siede in Comune sembrava sopito; un silenzio assordante per le sorti della Sir, anche in merito al contenzioso con chi gestisce il Palaevangelisti.Se da un lato apprezzo l’interesse ribadito anche oggi dall’Assessore Prisco, a far sì che Perugia non perda un patrimonio come quello rappresentato dalla squadra della Sir, dall’altro rinnovo dubbi e perplessità in merito alla conduzione del gestore del Palaevangelisti".

"Continuerò a seguire con attenzione l’evolversi della vicenda-conclude la nota- verificando se le rinnovate promesse odierne si trasformeranno in azioni concrete.”

La risposta dell'assessore non si è fatta attendere. “Prisco, nel rispondere ai quesiti – spiega una nota di Palazzo dei Priori - , ha sottolineato che la questione palasport si trascina ormai da tempo, ossia da ben prima dell’insediamento dell’attuale giunta: è da decenni, infatti, che l’Evangelisti ha una natura polisportiva e polifunzionale, accogliendo sia società di livello internazionale (prima Sirio oggi Sir) sia altre attività sportive comunque di rilievo. Questo connubio rende complessa la progettazione di un impianto perfettamente polifunzionale. Non a caso diversi anni fa, durante una delle legislature governate dal centro-sinistra, si decise di smontare la tribuna “nord” proprio con l’obiettivo di consentire lo svolgimento di altre attività nello spazio retrostante”.

E ancora: “Oggi – continua Prisco - vi è la necessità di un restyling dell’impianto, così come di altre strutture che l’Amministrazione comunale ritiene prioritarie, ma che sono in larga parte desuete. Per l’Evangelisti, in particolare, è stato già avviato un percorso di riqualificazione, per la quale il Comune ha inteso investire risorse rilevanti (300mila euro), come mai accaduto nel recente passato. Lo stesso avverrà per il Pellini. Ai 300mila euro del Comune si è aggiunta una pari disponibilità della Regione, accolta evidentemente con favore. Va chiarito, però, che le risorse regionali potranno essere incamerate solo nella prossima variazione di bilancio. Intanto si procederà con il primo stralcio, per il quale sono stati progettati interventi mirati, tesi a garantire la polifunzionalità del palasport: si procederà, dunque, all’installazione di una tribuna retrattile (con conseguente aumento della capienza dell’impianto), al posizionamento di un nuovo tabellone elettronico, all’adeguamento dei depositi di materiali, alla creazione di una sala stampa ed area hospitality, alla riqualificazione dei bagni. Il secondo stralcio è, invece, in via di definizione di concerto con la Regione”.

Di nuovo Prisco: “Come promesso, dunque, questa Amministrazione ha avviato un percorso di riqualificazione complessiva dei principali impianti cittadini. Credo che, sotto questo punto di vista, siamo riusciti, pur nel periodo difficile, a mettere in campo risorse e forze importanti, così da superare le annose criticità. Ciò è stato fatto senza clamori, ma con l’obiettivo di dotare Perugia di un impianto tra i migliori in Italia, in grado di disputare competizioni di carattere internazionale”. L’assessore, nel rispondere a Miccioni, ha chiarito anche che “grazie a questi interventi in futuro la Sir Volley potrà continuare ad essere la squadra della città; una squadra che, dunque, grazie ai suoi risultati potrà dare lustro a Perugia”. Quanto alle problematiche in essere tra Sir e gestore, Prisco ha ribadito che il compito dell’Amministrazione “sarà quello di lavorare affinché i contrasti possano essere superati quanto prima per la reciproca soddisfazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento