menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un padre condannato per molestie sulla figlia: ma l'appello ribalta tutto e lui torna libero

L'uomo era stato condannato in primo grado per molestie sulla figlia minorenne, il giudice della Corte d'Appello lo assolve "per non aver commesso il fatto"

Per l’accusa si era macchiato di uno dei più atroci reati: aver molestato sessualmente una minorenne, per giunta sua figlia minorenne e condannato in primo grado a otto anni di carcere. Ma l’uomo, difeso dall’avvocato Simonetta Cavallari, si è sempre proclamato innocente di fronte a un reato tra i più difficili da sopportare e per l’imputato è arrivata finalmente la verità che aspettava. “Assolto per non aver commesso il fatto”.

Sono queste le parole pronunciate dal giudice della Corte d’Apello di Perugia, che ha prosciolto il padre dalla terrificante accusa. Le motivazioni verranno depositate entro 90 giorni, intanto l'uomo è tornato libero di vivere una vita senza questa orribile macchia. 

“Per l’uomo resta ancora l’accusa di maltrattamenti a danno dei suoi figli, ed è stato chiesto 1 anno di carcere ma con tutte le attenuanti del caso”, spiega la difesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento