menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Cavaliere Leo Cenci non si ferma mai: visita ai malati dell'ospedale di Perugia

l neo Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana aveva detto che avrebbe condiviso questo riconoscimento con tutti i malati di cancro e così ha fatto

Ogni promessa è un debito e Leonardo Cenci è stato di parola. Il neo Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana aveva detto che avrebbe condiviso questo riconoscimento con tutti i malati di cancro e così ha fatto. In questi giorni ha visitato i reparti di degenza e del day hospital dell'oncologia medica dell'ospedale di Perugia parlando con i malati e facendo vedere loro la medaglia che gli ha consegnato giovedì scorso il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

"È un gesto simbolico - ha detto Leonardo - ma che vuole essere di incoraggiamento per tutti coloro che stanno lottando contro la malattia". Mentre era in visita al day hospital il presidente dell'associazione Avanti Tutta ha annunciato che a breve - possibilmente prima di Pasqua - sarà attivo il servizio di trasporto per coloro che necessitano di visite e chemioterapie grazie all'acquisto da parte della onlus di un mezzo attrezzato. Durante questo suo "pellegrinaggio" in ospedale ha incontrato anche il direttore generale dell'azienda ospedaliera, Emilio Duca, pure lui insignito due anni fa del titolo di Cavaliere. 

"Oggi è un nuovo giorno di festa per il riconoscimento che Leonardo ha avuto dal presidente della Repubblica - ha affermato Duca - e vogliamo condividere questa gioia con tutti i malati oncologici proprio per dimostrare che si può lottare contro la malattia e continuare a dare gioia e stimoli rispetto alla quotidianità. Per questo ringrazio nuovamente Leonardo e la sua associazione, non solo per la presenza costante ma anche per le donazioni che fanno attraverso i fondi che raccolgono proprio per migliorare la qualità dell'assistenza ai malati oncologici nel nostro ospedale".

Il Cavaliere Leo si è reso disponibile a parlare in privato con tutti i malati che glielo hanno richiesto e ha scambiato due parole anche con il personale medico e sanitario della struttura complessa dell'oncologia medica, compreso il responsabile, il dottor Vincenzo Minotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento