rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Todi

Ospedale di Pantalla, inaugurata la nuova unità operativa di cardiologia riabilitativa e sportiva

La governatrice Marini: "Un servizio di riabilitazione che concentra il meglio della professionalità e della tecnologia nel campo della medicina dello sport e che sarà a disposizione degli sportivi, delle famiglie dei giovani e di tutti coloro che hanno necessità di servizi di riabilitazione"

C’è anche il caso di pazienti con fattori di rischio cardiovascolare che si trovano a svolgere un tipo di attività fisica da autodidatta, che, piuttosto che giovare al proprio organismo, può rivelarsi addirittura controproducente. Può accadere inoltre che dopo un evento acuto tipo infarto miocardico, o dopo un intervento cardochirurgico, il paziente non sappia se e che tipo di attività fisica può svolgere, con il rischio che faccia attività fisica in maniera autonoma e inadeguata.

La responsabile del CRES della Media Valle del Tevere sarà la dottoressa Lucia Filippucci, che ha spiegato le novità della struttura: “Oggi sappiamo quanto è importante la cardiologia sportiva in Italia, dall'età pediatrica fino alla terza età, per consentire di svolgere un'attività sportiva in sicurezza. Il primo step è quello di fare visite medico sportive: il CRES nasce proprio per concentrare in un'unica struttura tutte quelle visite e quelle prove che una volta venivano fatte in punti di erogazione diversi, con un risparmio di tempo e di denaro per le famiglie. Noi siamo ora in grado di eseguire indagini cardiologiche di secondo e terzo livello: test ergometrici, tapis roulant, ecocardiografia, spirometria, eccetera. Importante a breve, grazie a convenzioni che stiamo stipulando, la valutazione di cardiogenetica per scoprire e valutare eventuali patologie cardiologiche di competenza genetica. Infine eseguiremo esami di risonanza magnetica cardiologica. Poi molto importante è tutto il settore della riabilitazione cardiologica. Nei prossimi mesi vogliamo attivare nei nostri giardini un percorso attivo altamente tecnologico, dotato di telemetria, aperto a tutta la popolazione”.

“L’idea di questa unità operativa - ha proseguito in Direttore Generale della UslUmbria 1, Andrea Casciari - è quella di abbattere tutte le criticità creando un servizio unico sul nostro territorio, in una struttura, quale è l'Ospedale della Media Valle del Tevere, nuova che, per potenzialità e collocazione geografica, potrebbe costituire un centro di riferimento pubblico, non solo regionale, ma anche per le regioni limitrofe e per tutto il territorio nazionale. Infatti le potenzialità tecnologiche e strumentali di ultima generazione disponibili da oggi permettono all’utente di eseguire in tempi rapidi, e in un’unica sede, tutti gli esami necessari a dirimere i dubbi diagnostici. Questo centro ha l’ambizione di divenire centro di riferimento per la popolazione di atleti, agonisti e non, di qualunque età, per cardiopatici e per tutti gli utenti che vogliono praticare attività fisica in maniera sicura e quindi positiva per la propria salute”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Pantalla, inaugurata la nuova unità operativa di cardiologia riabilitativa e sportiva

PerugiaToday è in caricamento