rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Succede di tutto nel parcheggio dell'Ospedale per arrestare due ladri: inseguimento, incidenti, feriti e un bandito in fuga

Tutto è iniziato con la segnalazione di due persone che stavano rubando delle parti meccaniche da una vettura in sosta

E' successo di tutto nel parcheggio dell'Ospedale di Perugia dopo la segnalazione di  un furto ad un'auto da parte di due uomini. All'arrivo della Polizia, due equipaggi, i ladri sono immediatamente saliti a bordo della propria autovettura tentando di darsi alla fuga a velocità elevata mettendo in atto manovre pericolose.

Mentre una delle due Volanti chiudeva uno dei varchi del parcheggio, l’altra ha dato avvio all’inseguimento del mezzo in fuga. Uno dei poliziotti, vista la distanza ravvicinata, è uscito immediatamente dalla volante correndo velocemente verso lo sportello del veicolo che cercava di darsi alla fuga, nel tentativo di arrestarne la marcia.

Purtroppo, l’uomo alla guida, attraverso una manovra azzardata, con la quale ha messo in serio pericolo l’incolumità dell’agente, ha controsterzato accelerando ed è andato a sbattere frontalmente con un’altra autovettura al cui interno vi erano due donne, le quali, a seguito dell’impatto, sono dovute ricorrere alle cure dei medici. A seguito del violentissimo urto, l’auto dei ladri si è ribaltata; ma i due uomini sono riusciti a uscire dal veicolo e a darsi alla fuga. Ma un poliziotto è risciuto a bloccarne uno e ammanettarlo; l’altra persona invece ha fatto perdere le proprie tracce.

Avviati tutti gli accertamenti del caso, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia hanno identificato l’uomo – un cittadino straniero nato in Francia, classe 1984 – con precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare per furti. All’interno dell’auto è stato ritrovato un catalizzatore che è risultato oggetto di furto da un veicolo parcheggiato nell’area ospedaliera. Sequestrato anche un kit da scasso composto da un frullino con relativi dischi da taglio, un grosso crick, un ceppo di legno utilizzato per sollevare le auto ed altri arnesi. Il 38enne è stato arrestato per il reato di furto aggravato e per il reato di possesso di arnesi atti allo scasso. Nel corso dell'udienza in Tribunale per direttissima l'arresto è stato convalidato. Continuano le ricerche per identificare l’altro socio della banda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Succede di tutto nel parcheggio dell'Ospedale per arrestare due ladri: inseguimento, incidenti, feriti e un bandito in fuga

PerugiaToday è in caricamento