Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Ustionato con l'acqua bollente, migliorano le condizioni del bimbo di nove anni

L'incidente è accaduto giovedì. Le condizioni del piccolo migliorano e non sarà trasferito al centro grandi ustionati di Cesena

Vengono definite “soddisfacenti” dai sanitari del Santa Maria della Misericordia i parametri clinici ed ematochimici del bambino rimasto ustionato dall’acqua bollente nella serata di giovedì scorso in una abitazione del comune di Passignano. Si tratta della risposta più attesa dopo le terapie disposte fin dall’arrivo del paziente nella sala rossa delle urgenze-emergenza del pronto soccorso.

Il direttore della struttura complessa di Dermatologia Prof. Luca Stingeni, che segue direttamente il caso fin dalle prime fasi di ricovero, fa sapere con una nota dell’ospedale, che si tratta di “ustioni di secondo grado della superficie antero- superiore del torace e della radice del braccio sinistro “.

È stato inoltre accertato che la superficie cutanea interessata dalle ustioni è inferiore a quella valutata dai sanitari del 118 nella concitata fase dei soccorsi, e proprio questo parametro ha fatto infine optare per il ricovero presso la struttura di dermatologia, evitando il trasferimento al centro grandi ustionati di Cesena. I sanitari si ripromettono di fare il punto della situazione nella giornata di lunedì, auspicando progressivi miglioramenti delle condizioni generali del bambino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ustionato con l'acqua bollente, migliorano le condizioni del bimbo di nove anni

PerugiaToday è in caricamento