Cronaca

Ospedale di Perugia, finalmente una buona notizia: in aumento i parti nel 2019, Alessandro l'ultimo nato

Torna a crescere, dopo anni difficili, il dato dei nuovi nati nel nosocomio perugino. L'ultima cicogna è atterrata nella prima serata del 31 dicembre

Nell'Umbria dove lo spopolamento è uno dei drammi sotto gli occhi di tutti ma ancora senza soluzioni o ipotesi di intervento, la notizia dell'aumento delle nascite nel 2019 all'Ospedale Santa Maria della Misericordia è una di quelle notizie che fa sperare e che si spera possa essere ben esaminata dalla nuova Giunta regionale della Presidente Tesei. Un segnale positivo anche dopo i dati sui nati (in calo) negli altri ospedali del Paese. Si è passati dai 1860 nati del 2018 ai 1915 dell’ultimo anno, con un incremento modesto, ma ugualmente sorprendente. In una nota dell’ospedale, la direzione medica del S.Maria della Misericordia ha spiegato che sono stati 1311 i parti fisiologici, di cui 228 avvenuti a gestione esclusiva delle ostetriche per basso rischio. La nota aggiunge che sono stati 457  i parti con taglio cesareo, ed anche questo percentuale è ampiamente sotto la media nazionale.

L’ultimo nato del 2019 è un bambino, al quale i genitori Giusi ed Enrico, hanno dato il nome di Alessandro. Il parto è avvenuto pochi minuti prima delle 21; Alessandro ( peso kg 3.650) e la mamma stanno bene. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Perugia, finalmente una buona notizia: in aumento i parti nel 2019, Alessandro l'ultimo nato

PerugiaToday è in caricamento