menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore a 50 anni, la famiglia dona il cuore e gli altri organi: salvata la vita a tre persone

L'uomo è morto all'ospedale di Foligno per emorragia cerebrale massiva non operabile

La notte scorsa all’ospedale “San Giovanni Battista” di Foligno, un’equipe multidisciplinare ha effettuato un prelievo multiorgano da un uomo di 50 anni, di origine rumena, ricoverato da alcuni giorni e deceduto in seguito ad emorragia cerebrale massiva non operabile. Dopo l’accertamento di morte cerebrale, sono iniziate le complesse procedure di mantenimento del donatore e, successivamente, dell’espianto di cuore e reni, con il supporto di équipes chirurgiche degli ospedali di Bari e dell'Azienda ospedaliera di Perugia.

Per oltre 24 ore quasi tutte le strutture dell’Ospedale di Foligno sono state impegnate, a vario titolo, nelle operazioni che si sono concluse questa mattina alle ore 7.30: anestesisti rianimatori, neurologi, tecnici di neurofisiologia, direzione sanitaria, infermieri e personale ausiliario del reparto rianimazione, chirurghi, personale infermieristico ed ausiliario di sala operatoria, anatomopatologo, laboratorio analisi, servizio immunotrasfusionale, cardiologi ed emodinamisti, pneumologo broncoscopista e radiologi.


La famiglia, dopo la morte del 50enne, ha dato il consenso alla donazione degli organi. Un dono che restituirà speranza a tre persone malate in attesa di trapianto. "Nell’esprimere cordoglio ai familiari colpiti dal grave lutto - si legge una nota dell'ospedale di Foligno - , la Direzione dell’Azienda Usl Umbria 2 e la Direzione Medica del Presidio Ospedaliero sottolineano il lodevole gesto di solidarietà che trasforma un dramma in una speranza di vita e di una esistenza migliore ad altri uomini e donne affetti da gravi patologie. Un ringraziamento è rivolto a tutti i sanitari del “San Giovanni Battista” coordinati dal Direttore del Dipartimento di Emergenza e Accettazione e della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione Dr. Raffaele Zava che, con grande professionalità, si sono prodigati per il buon esito delle operazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento