menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'Ospedale di Assisi ha bisogno della solidarietà di tutti: servono tre macchinari importanti

L'assessore Massimo Paggi fa proprio e rilancia il messaggio dei medici

In questa situazione di emergenza dovuta alla diffusione del coronavirus, anche l’ospedale di Assisi è in prima linea per l’accoglimento dei pazienti non affetti da Covid-19 che arrivano dagli altri ospedali della regione. L’assessorato comunale ai servizi socio sanitari raccoglie e fa proprie le istanze che arrivano dal responsabile della Medicina dell’ospedale di Assisi dottor Manuel Monti in merito alla necessità di alcuni strumenti che potrebbero garantire una migliore efficienza e qualità delle prestazioni. In pratica sono considerati di grande utilità un’apparecchiatura di ventilazione non invasiva e analizzatore seriale rapido di tamponi naso-faringei, un monitor multi parametrico.

Ecco, in questo periodo di difficoltà e anche di mobilitazione, queste sono le richieste formulate dal reparto di medicina per affrontare al meglio il lavoro faticoso in questi giorni da parte di tutto il personale sanitario che è in prima linea nel garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini.

“L’interesse dell’assessorato ai servizi socio sanitari – spiega l’assessore Massimo Paggi - è solo un modo per mettere a disposizione della comunità le richieste pervenute dall’ospedale di Assisi, richieste che possono essere oggetto di raccolta di fondi, tenendo ben presente il grande sforzo che già si sta facendo per l’acquisto di dispositivi di difesa del personale sanitario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento