menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Perugia, tutti i numeri che hanno lanciato la sanità dell'Umbria

Se la sanità dell'Umbria è stata scelta dal Governo tra le 5 per qualità di servizi e modello costi, fondamentale è stato il contributo dell'Azienda Ospedaliera di Perugia. Ottimi i risultati conseguiti negli indicatori della attività di ricovero

L'Umbria è risultata la prima Regione, fra le 5 regioni benchmark, nella graduatoria stilata dal Ministero della Salute sulla base dei risultati di esercizio relativi all'anno 2011 secondo i calcoli dell' Indicatore per la Qualità e l'Efficienza (IQE). Nel raggiungimento di questo importante risultato, il contributo dell' Azienda Ospedaliera di Perugia si è concretizzato soprattutto per i risultati conseguiti negli i indicatori della attività di ricovero.

Anche per il 2012, l'Ospedale di Perugia ha adottato un monitoraggio degli indicatori standard utilizzati per il calcolo dell'IQE per la definizione dei criteri di qualità dei servizi erogati, della loro appropriatezza ed efficienza. In particolare gli indicatori oggetto del monitoraggio ministeriale, che determinano il risultato finale, sono: la degenza media preoperatoria (che è stata pari a 1.48 giorni), la percentuale di interventi per frattura di femore operati entro due giorni, migliorata al 39.5% , rispetto al 29.7%del 2011); la percentuale dei dimessi dai reparti chirurgici con DRG medici che è stata pari al 26.9% (27.9% nel 2011), la percentuale di ricoveri con DRG chirurgico sul totale ricoveri attestatasi al 38.7% (38.4% nel 2011).Ed ancora: la percentuale di ricoveri ordinari con DRG ad alto rischio di inappropriatezza pari al 12.8% (13.7% nel 2011), la percentuale di ricoveri diurni di tipo diagnostico sul totale dei ricoveri diurni con DRG medico che si è abbattuta notevolmente nel corso degli ultimi due anni fino al 4% e la percentuale di casi medici con degenza oltre soglia per pazienti con età >=65 anni sul totale dei ricoveri medici età >=65 anni pari al 3.6% (3.8% nel 2011).

In ogni caso va sottolineato che il parametro prioritario per essere individuate come regioni benchmark per la determinazione dei costi e dei fabbisogni standard nel settore sanitario, è quello di aver assicurato l'erogazione dei livelli essenziali di assistenza nel rispetto dell'equilibrio economico.

A questo proposito l'Azienda Ospedaliera di Perugia ha posto in essere tutta una serie di azioni che hanno come obbiettivo quello di migliorare la propria situazione finanziaria, per abbattere i costi e ridurre drasticamente i tempi di pagamento delle forniture . Obbiettivi centrati , tanto è vero che ne è scaturito un eccellente andamento della situazione finanziaria aziendale , che ha permesso di dar corso con tempestività e regolarità al pagamento dei fornitori che attualmente avviene entro 60 giorni , risultato questo che pone l'Azienda Ospedaliera al primo posto a livello regionale e che ha ottenuto menzione a livello Nazionale (ricerca Assobiomedica), per essere ai primi posti della graduatoria delle aziende pubbliche per tempestività di pagamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento