Caso Goracci, la teste vuota il sacco: "Mi costrinse a baciarlo"

Continua la bufera mediatica intorno all'arresto dell'ex sindaco di Gubbio, Orfeo Goracci, finito nei guai insieme ad altri rappresentanti del comune eugubino

Oltre alle assunzioni sospette, emergono nuovi particolari sugli arresti dei rappresentanti comunali di Gubbio ed in particolare sulla figura del vicepresidente del Consiglio Regionale, Orfeo Goracci.

Stiamo parlando di una vigilessa che riferisce di attenzioni sessuali dell’allora sindaco eugubino Goracci e di presunte penalizzazioni nel suo avanzamento di carriera dopo che rifiutò le avances del primo cittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando alla ricostruzione accusatoria, la vigilessa di Gubbio fu baciata da Goracci contro la sua volontà ed è la stessa donna, secondo quanto riportato da La Nazione, a raccontare i suddetti fatti ai carabinieri: "Quando ho iniziato nel 2005 a lavorare al Comune Goracci ha iniziato a rivolgermi degli apprezzamenti fisici attraverso diversi sms. Nel 2008 dopo tre anni di sms, fui costretta ad andare a parlare al sindaco in relazione all’organizzazione del mercatino dell’antiquariato. In quell’occasione ero sola nel suo ufficio. Mi prese la mano che io gli tendevo in segno di saluto e mi tirò a sé appoggiando le sue labbra sulle mie e provando a continuare a baciarmi, mentre con l’altro braccio mi cingeva le spalle e mi tirava a sé. Io però mi sono ritratta e me ne sono andata".

In una seconda occasione -spiega ancora la vigilessa - mi ha baciata nuovamente contro la mia volontà... allora mi somo allontanata e gli ho detto di piantarla. In quel contesto mi sono resa conto che molte delle donne che si diceva avessero avuto delle relazioni con Goracci erano state sistemate nella amministrazione e ho cominciato a capire che forse ero stata ingiustamente discriminata perché non avevo ceduto alle richieste sessuali di Goracci che mi chiedeva espressamente e insistentemente di vederci fuori dall’ufficio per avere rapporti sessuali".

A conferma della sua versione, ci sarebbe anche il racconto di un'amica della vigilessa: "Per 3 anni l’ha tempestata di sms espliciti, circa 800 messaggi, sia di avances dirette fatte personalmente in ufficio dove Goracci l’ha baciata. So queste cose perché mi sono state raccontate direttamente dall’interessata ma non so se ve le confermerà".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento