Caso Ceri, la Prefettura sull'ordinanza di Gualdo anti-spostamenti: "Non in linea con il Decreto Covid"

La Prefettura, analizzato il testo, ha preso posizione sulla decisione del sindaco Presciutti

Il capitolo dello scontro tra Gualdo e Gubbio, dopo gli inaccettabili assembramenti ai Ceri (sponda eugubina) e l'ordinanza per arginare spostamenti tra i due comuni (sponda gualdese) si arricchisce di un colpo di scena: l'intervento della Prefettura di Perugia che non entra nel merito - con note ufficiali almeno - sul caso Ceri ma prende posizione sull'ordinanza del sindaco Massimiliano Presciutti, quella relativa agli spostamenti limitati in ingresso e uscita da e per Gubbio (per motivi di protezione sanitaria).

La Prefettura ha così deciso:  “I Sindaci non possono adottare, a pena di inefficacia, ordinanze contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l’emergenza in contrasto con le misure statali, né eccedendo i limiti di oggetto di cui al comma 1”. Tradotto: ordinanza non valida se applicata. Certo il testo è scarno, ma le parole sono soppesate. 

Ceri, pugno duro di Stirati sugli assembramenti: "Denunce, quarantena obbligatoria e Daspo dalle famiglie ceraiole"

Il riferimento al Decreto legge del 25 marzo che così recita:  "Nelle  more  dell'adozione  dei  decreti  del  Presidente   del Consiglio dei  ministri  di  cui  all'articolo  2,  comma  1,  e  con efficacia limitata fino a tale momento, le regioni,  in  relazione  a specifiche  situazioni  sopravvenute  di  aggravamento  del   rischio sanitario verificatesi nel loro territorio o in una  parte  di  esso, possono introdurre misure ulteriormente restrittive,  tra  quelle  di cui  all'articolo  1,  comma  2,  esclusivamente  nell'ambito   delle attivita' di  loro  competenza  e  senza  incisione  delle  attivita' produttive  e  di  quelle  di  rilevanza  strategica  per  l'economia nazionale.   I Sindaci non possono adottare, a pena di inefficacia, ordinanze contingibili  e  urgenti  dirette  a  fronteggiare   l'emergenza   in contrasto con le misure statali, ne' eccedendo i  limiti  di  oggetto cui al comma 1". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento