Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Sorpresa durante i lavori, saltano fuori tre ordigni bellici: fatti esplodere in una cava

Gli ordigni bellici sono saltati fuori durante i lavori di ripristino della carreggiata della statale 73 bis di Bocca Trabaria

Immagine d'archivio cantiere

Soddisfazione da parte del Sindaco di San Giustino, Paolo Fratini per l’operazione messa a segno dagli artificieri del Genio Militare di Napoli che hanno provveduto alla rimozione dei due ordigni bellici ritrovati durante i lavori di ripristino della carreggiata della statale 73 bis di Bocca Trabaria.

Gli ordigni bellici ritrovati proprio nei pressi del valico ed emersi durante i lavori per sistemare la frana verificatasi a marzo di quest’anno, sono stati fatti brillare nelle cave Marinelli di Colle Umberto, una frazione di Perugia. Ma con sorpresa ne è emerso anche un terzo, anche questo messo in sicurezza e fatto esplodere.

 “Colgo l’occasione – ha dichiarato il sindaco di San Giustino, Paolo Fratini – per ringraziare gli artificieri del Genio Militare di Napoli, che hanno proceduto con la bonifica della zona, lavorando in maniera rapida e garantendo la massima sicurezza. E ringrazio anche il maresciallo Vincenzo Viscito, comandante della Stazione Carabinieri di San Giustino, che ha coordinato le operazioni assieme alla Prefettura di Perugia”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa durante i lavori, saltano fuori tre ordigni bellici: fatti esplodere in una cava

PerugiaToday è in caricamento