Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Opere pubbliche incompiute, in Umbria sono 9 e servono 2 milioni e mezzo per finirle

Dalla passerella pedonale sul Tessino ai giardini di Collestatte fino al vecchio Centro Universitario Sportivo di Perugia, l'elenco dei lavori mai finiti

È online l’aggiornamento dell’elenco-anagrafe delle opere pubbliche incompiute di interesse nazionale e di interesse regionale e degli enti locali.

I dati evidenziano che, rispetto al 2019 c’è stata una lieve contrazione del numero delle opere incompiute, ridotte da 418 a 410 (- 8 opere, pari a - 1,9%), confermando una ripresa al completamento delle opere, già registrata negli anni precedenti. In Umbria le opere incompiute sono 9 per un importo complessivo del lavori di 5.232.541,08 euro e oneri per l’ultimazione dei lavori pari a 2.552.509,34.

Si inizia con i lavori di riparazione e miglioramento sismico immobili di proprietà regionale siti in Assisi, località Bandita Cilleni. Importo complessivo dei lavori 1.720.740,29, importo complessivo in relazione all’avanzamento ultimo 2017 è di 1.364.786,72, oneri necessari al completamento 125.000 euro. Opera non fruibile alla collettività. si intende riprendere l'esecuzione dell'opera una volta reperiti i necessari finanziamenti aggiuntivi.

Altri interventi stoppati sono i lavori di riparazione e miglioramento sismico immobili di proprietà regionale denominati edifici A e B, loc. Salia – Cai Miari, Gubbio. Importo complessivo dei lavori 850.000, importo complessivo in relazione all’avanzamento ultimo 2012 è di 604.063,99 oneri necessari al completamento 583.735,22 euro. Opera non fruibile alla collettività. si intende riprendere l'esecuzione dell'opera avendo già reperito i necessari finanziamenti aggiuntivi.

In questo casi ci si trova di fronte ad opere incompiute per fallimento, liquidazione coatta e concordato preventivo dell'impresa appaltatrice, risoluzione del contratto, o recesso dal contratto ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di antimafia. i lavori di realizzazione, avviati, risultano interrotti oltre il termine contrattualmente previsto per l'ultimazione non sussistendo allo stato, le condizioni di riavvio degli stessi.

Altri casi in cui i lavori si possono fermare sono quelli di mancanza di fondi, cause tecniche e sopravvenute nuove norme tecniche o disposizioni di legge.

Nel comune di Montecastrilli risulta incompiuta la nuova scuola dell'infanzia Importo complessivo dell'intervento aggiornato all’ultimo quadro economico approvato nel 2016 per 963.106,45 euro, l’importo complessivo dei lavori è di 896.784,27 euro, mentre gli oneri necessari per l’ultimazione sono 582.918,67 euro. Lavori fermi per cause tecniche.

A Scheggia e Pascelupo sono fermi i lavori per la messa in sicurezza della strada comunale di Aiale interessata da una frana. Importo complessivo dell’intervento è di 141.457,34 euro, quello dei lavori di 97.539,38 euro e servono 141mila euro per ultimare i lavori, interrotti per mancanza di fondi.

A Terni sono tre le opere incompiute: lo spazio pubblico attrezzato di quartiere strada della fonte Collestatte che necessita di completamento dei lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, recupero adeguamento e riqualificazione, con un importo complessivo di 150mila euro stabilito nel 2017 e interrotto per mancanza di fondi. Servono 61.620 euro per finire; il completamento del giardino del Belvedere di Collestatte, fermo per mancanza di fondi dal 2016, per un impegno economico di 40mila euro, ma ne servono 14.226,61 per terminare i lavori; intervento di recupero di una palazzina da destinare a residenza in via San Nicandro, bloccato per fallimento della ditta dal 2016, per un impegno economico di 570mila euro, fermo in attesa di 350mila euro per il completamento.

A Spoleto è ferma la realizzazione della passerella pedonale sul Tessino, approvata nel 2013 per 450mila euro, bloccata per cause tecniche. Servono 356.771 euro per terminare i lavori.

A Perugia sono fermi i lavori di ristrutturazione e restauro della palazzina del Centro Universitario Sportivo in via Tuderte, fermi per mancato interesse al completamento e perché i lavori di realizzazione, ultimati, non sono stati collaudati nel termine previsto in quanto l'opera non risulta rispondente a tutti i requisiti previsti dal capitolato e dal relativo progetto esecutivo. Dall’iniziale finanziamento di 347.237 euro, adesso servono 671mila euro per rimettere a posto tutto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere pubbliche incompiute, in Umbria sono 9 e servono 2 milioni e mezzo per finirle

PerugiaToday è in caricamento