menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Arte in ostaggio", online il bollettino che aiuta i Carabinieri a dare la caccia ai capolavori trafugati

Nell’ultimo quinquennio sono stati ritrovati 147 beni, tra i quali spicca un dipinto a tempera su tavola “Madonna con Bambino” attribuito a Pintoricchio, rubato nel 1990 a Perugia

Carabinieri a caccia di opere d'arte trafugate. E' online il bollettino che raccoglie tele, reperti archeologici, volumi di pregio che sono stati sottratti in Italia.

I Carabinieri del nucleo Tutela patrimonio culturale serve per segnalare al cittadino, agli addetti ai lavori e agli amanti del settore informazioni e fotografie riguardanti oggetti artistici da ricercare. Il bollettino può considerarsi un ulteriore ed efficace strumento con cui il Comando TPC, Reparto specializzato dell’Arma dei Carabinieri, condivide notizie in suo possesso per accrescere la possibilità di individuare e recuperare rilevanti opere storico-artistiche anche nel difficile momento che stiamo vivendo, caratterizzato dall’emergenza epidemiologica per la diffusione del virus Covid-19.

Nell’ultimo quinquennio grazie al bollettino sono stati ritrovati 147 beni, tra i quali spiccano per pregio: un bassorilievo in terracotta raffigurante “Madonna con Bambino” a opera di Luca Della Robbia, asportato nel 1971 da Scansano (GR) e recuperato nel 2019 in Canada; un dipinto a tempera su tavola “Madonna con Bambino” attribuito a Pinturicchio, rubato nel 1990 a Perugia e recuperato nel 2019 a Londra; la scultura in marmo “Ritratto di Giulia Domna”, asportata tra il 2012 e il 2015 da Villa Adriana a Tivoli e recuperata nel 2016 in Olanda.

il bollettino è consultabile e scaricabile sul sito istituzionale dell'Arma dei Carabinieri al seguente link o a quello del Ministero della Cultura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento