menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana: ecco gli "eroi"perugini premiati da Mattarella

Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana: Leo Cenci e la famiglia Chianelli tra i quaranta "esempi civili" scelti dal Presidente

Con coraggio, passione, amore, si sono distinti nella società italiana. Con eorismo, impegno nella solidarietà, legalità, e contrasto alla violenza. Sono quaranta,  tra uomini e donne, le personalità scelte personalmente dal Capo dello Stato Sergio Mattarrella, che ha voluto conferirgli un "premio" speciale al loro valore: Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana. Anche tre nostri concittadini, hanno ricevuto il riconoscimento: Leonardo Cenci e la famiglia Chianelli. 

Super Leo, che da anni combatte contro il cancro, è stato nominato dal Presidente "Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana"  con le seguenti motivazioni: "Per la determinazione e la forza d'animo con cui affronta la sua gravissima malattia offrendo agli altri un esempio di reagire e di difesa della vita". E sì perchè Leo, davanti al cancro non si è mai arreso: nel 2012 fonda Avanti Tutta, la Onlus che raccoglie fondi a favore dei malati di cancro dell'ospedale di Perugia, apportando migliorie al reparto, parlando con la gente di cosa significa avere una malattia tanto grave e al contempo saperla affrontare nel migliore dei modi. Un esempio di vita, di amore e di forza tanto da spingerlo a correre la Maratona di New York con un cancro in atto. Il primo italiano a farlo. 

Intervista a Leonardo Cenci, "Così corro la mia maratona per la vita"

La seconda onorificenza è stata consegnata a Luciana Cardinali e Franco Chianelli, nominati Commendadori dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana; grazie alla grande attività di sostegno che danno ai malati e alle loro famiglie. Nel 1990, insieme ad altri genitori fondano il Comitato per la Vita Daniele Chianelli, dopo aver passato il dramma della perdita di un figlio a causa della malattia, si sono prodigati affinchè la vita degli altri malati potesse migliorare. Nel 2003 è stato realizzato il Residence Chianelli; una struttura per pazienti in terapia ambulatoriale accanto al Policlinico di Perugia: per accogliere in maniera gratuita i malati in cura e le loro famiglie.

Il grande cuore del Chianelli, mezzo milione di euro per nove progetti di ricerca

Personalità straordinarie che ci ricordano che basti la voglia di lottare e l'amore per la vita, per convivere serenamente con la malattia e trasformarla in un insegnamento per gli altri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento