menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Raggi, il killer provoca gli amici della vittima scatenando la rivolta

Esplode la rabbia all'uscita dal tribunale. Gli amici cercano di aggredire Aziz. Oggi è stata confermata la condanna a trent'anni di galera

Momenti di tensione fuori dal tribunale di Perugia, dopo la sentenza della corte d'assise di appello che ha confermato, per Aziz, la condanna di trent'anni di carcere per l'omicidio di David Raggi.

Dopo la commozione della famiglia e degli amici di David per la sentenza, sono seguiti attimi di tensione, dopo l'uscita del condannato dal Palazzo di Giustizia che ha voluto provocare gli amici della vittima con un dito medio. E' esplosa la rabbia dei ragazzi, che hanno cercato di aggredirlo prima che lui riuscisse a salire sul furgone blindato della polizia penitenziaria.

Rabbia, troppa rabbia, per quella vita spezzata all'improvviso e senza una ragione, e dopo la provocazione di Aziz, non è mancata la reazione di chi, David, ancora la piange. Gli amici sono stati allontanati dagli agenti, il furgone ha riportato Aziz in carcere, dove dovrà scontare la sua pena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento