Omicidio Ramazzano, ritrovata possibile arma del delitto Rosi

La pistola semiautomatica sottratta nel corso della rapina a Resina è stata recuperata dai carabinieri nei boschi della zona. L'arma potrebbe essere quella che ha ucciso Luca Rosi

La foto dei due arrestati

E' stata trovata la pistola rubata nel corso della rapina in villa a Resina, il 3 febbraio scorso e ritenuta la possibile arma che ha ucciso Luca Rosi, il bancario 38enne morto nel corso dei tragici fatti di Ramazzano del 2 marzo.

Il video delle indagini.

Si tratta della calibro 9 sottratta proprio dalla villetta di Papa, dove si consumò lo stupro alla donna sudamericana di 54 anni e per il quale sono accusati i romeni fermati dai carabinieri.

A trovare la presunta arma dell'omicidio Rosi, nascosta in una cavità di un albero, un uomo che era alla ricerca di funghi nella zona di Resina e che ha subito allertato i carabienieri. Saranno degli esami balistici specifici, ad opera probabilmente dei Ris di Roma, a stabilire con certezza se la pistola ritrovata sia stata usata dalla banda per uccidere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guarda il video degli arresti e le parole di Bruno Rosi, appena ricevuta la notizia del fermo dei due romeni, avvenuto con un blitz all'estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento