Omicidio Provenzano, freddato con un colpo di pistola: assolti presunti complici e mandanti

Assolti dal giudice gli imputati che la procura aveva individuato come presunti mandanti e complici dell'omicidio di Roberto Provenzano, ucciso a Ponte Felcino nel 2005

Tutti assolti per il delitto di Roberto Provenzano, il muratore di origini calabresi ucciso con un colpo alla testa nella notte del 29 maggio 2005 nella sua abitazione a Ponte Felcino. La procura, nel corso della requisitoria, aveva chiesto pesanti condanne per coloro che aveva imputato quali presunti mandanti e complici del delitto di Provenzano:  due ergastoli e 30 anni di carcere per quattro persone.

Omicidio Provenzano,: chieste pesanti condanne e due ergastoli

Oggi il gup Valerio D'Andria ha assolto i sei imputati che avevano scelto il rito abbreviato: Antonio Procopio, Giuseppe Affatato, Vincenzo Bartolo, Platon Guasi, Salvatore Papaianni e Francesco Elia che secondo la procura sarebbero stati - a vario titolo - i presunti responsabili del delitto di Ponte Felcino.

Dopo l'uscita di scena di Gregorio Procopio, inizialmente processato e poi assolto in via definitiva dall'accusa di essere l'esecutore materiale del delitto del 37enne calabrese, cadono le accuse anche per gli altri sei. Gli  imputati sono stati difesi dagli avvocati: Donatella Panzarola, Cristian Giorni, Salvatore Iannone, Luigi Falcone, Federico Febbo, Salvatore Adorisio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento