menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccisa davanti alla stazione minimetrò: individuata l'auto dell'assassino

Si torna in aula per il caso della prostituta Beatriz Nilda Rodriguez. In aula vengono proiettate le riprese delle telecamere di sicurezza che, raffrontandole con i tabulati telefonici, farebbero individuato l'auto del killer

In aula le luci si spengono. A rimbombare solo la voce del pm Giuseppe Petrazzini. Si ripercorre le ultime ore di Beatriz Nilda Rodriguez, la prostituta uccisa in una viuzza nascosta di Pian di Massiano, proprio a pochi metri dall’entrata del minimetrò. Partono i filmati. Una serie di immagini che raccontano dove la donna, insieme all’amica, era solita vendere il proprio corpo. Gli orari si intrecciano tra loro per un’analisi che non risulta semplice. Sono in tutto quattro le inquadratura. Quattro le riprese di altrettante telecamere.

“Quella che vedete – spiega Petrazzini alla Corte – dovrebbe essere l’auto dell’assassino”. Arrivare a questa ipotesi non è semplice. A dover essere tirati in ballo i tabulati delle telefonate. È infatti  proprio un cliente che, dopo aver visto la Rodriguez allontanarsi, la chiama. Il credito dell’uomo è però terminato. Ritenta l’amica di lei, ma la chiamata non giunge a buon fine. La donna ha già il cellulare spento.

Dovrebbe essere infatti in compagnia dell’assassino. Lo stesso assassino che non la farà mai più tornare a destinazione. Sono proprio quei tabulati infatti ad essere la prova schiaccianti che è la seconda auto quella del killer e non le altre. Un mistero risolto che avvicina sempre più alla verità.

In aula sembra assorto nei propri pensieri Desposorio Mendocilla Guadalupe Dolores, l'uomo accusato dell'uccisione della donna, perché perdutamente innamorato della stessa. Dietro le famiglie di Beatriz e Desposorio siedono vicine. Sono prese dal loro dramma personale e sembrano non farci caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento