rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Città di Castello

Omicidio Maria Geusa, la mamma Tiziana torna in libertà

Ha scontato la condanna per concorso nell'uccisione della figlioletta nel 2004 a Città di Castello

Tiziana Deserto, la mamma di Maria Geusa, è tornata in libertà. Ha finito di scontare i 15 anni di condanna, tre dei quali condonati, per i quali è stata condannata per omicidio in concorso della bimba, morta a 2 anni e 7 mesi a Città di Castello. Era il 2004. La piccola, era emerso dai processi,  morì in seguito alle violenze subite dall'imprenditore edile Giorgio Giorni, condannato definitivamente all'ergastolo.

Secondo la ricostruzione accusatoria, la donna gli affidò la figlia dopo essersi innamorata dei lui. "Sono libera, finalmente. Se sono felice? Sì, per aver riconquistato la libertà, ma penso sempre alla mia piccola Maria" ha detto Tiziana Deserto alla Nazione che oggi riporta la notizia. "Io sono innocente - ha aggiunto -, sono stata condannata per dei pregiudizi nei miei confronti. Cercavano un capro espiatorio. Mia figlia conosce la verità, lei sa tutto. Sa quanto l'ho amata e quanto la amo. Il mio pensiero è fisso su mia figlia Maria. Adesso che sono libera farò del tutto per riportarla al cimitero di Torre Santa Susanna da quello dove è stata tumulata. Provo rabbia e rancore, perché è stato rubato il suo futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Maria Geusa, la mamma Tiziana torna in libertà

PerugiaToday è in caricamento