Omicidio Rosi, la testimonianza del padre

Le parole del padre di Luca Rosi, intercettate da Sky Tg24 che riporta l'agghiacciante testimonianza sulla rapina di Ramazzano e sulla morte del figlio per difendere la famiglia

Il racconto offerto dal padre di Luca Rosi ai microfoni di SkyTg24 sulla rapina sfociata in omicidio, nella quale è rimasto ucciso il figlio Luca, impiegato bancario di 38 anni, freddato con 4 colpi di pistola per difendere la famiglia.

Il video di Sky Tg24

Bruno Rosi riferisce che il figlio, nel tentativo di proteggere i suoi famigliari, si era rivolto ai rapinatori con tono gentile: "Avete preso tutto, lasciatela stare"; avrebbe detto la vittima ai rapinatori che lo hanno freddato quando questi hanno provato a minacciare la compagna.

Il signor Rosi ha spiegato che il figlio si è rivolto ai malviventi, dopo che questi si erano già impossessati di denaro e preziosi: "Non sono persone, ma animali feroci. Speriamo li prendano presto".

Ed infine qualche particolare agghiacciante sull'esperienza terribile vissuta dal nipote di 9 anni che ha assistito a tutta la scena: "Mio nipote non sa ancora niente della morte dello zio. Ha visto comunque che gli sparavano, anche lui è stato legato e ha preso calci".

Guarda il video delle indagini.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento