Cronaca

Omicidio di Katia Dell’Omarino, arrestato il presunto assassino: è umbro, trovata l'arma del delitto

Nella mattinata di venerdì 16 settembre è stato arrestato Piter Polverini, 24 anni di San Giustino. Il ragazzo, ammanettato dai carabinieri, è accusato di aver ucciso Katia Dell'Omarino, la 42enne di Sansepolcro trovata morta il 12 luglio lungo l'alveo del fiume Afra

Nella mattinata di venerdì 16 settembre è stato arrestato Piter Polverini, 24 anni di San Giustino. Il ragazzo, ammanettato dai carabinieri, è accusato di aver ucciso Katia Dell’Omarino, la 42enne di Sansepolcro trovata morta il 12 luglio lungo l'alveo del fiume Afra.

Secondo le prime indiscrezioni ad incastrare il ragazzo sarebbero il dna prelevato “su un residuo di rapporto sessuale” durante l'autopsia sul corpo di Katia, la testimonianza di una persona sull'auto del giovane e le riprese di alcune telecamere di sicurezza.
Secondo quanto ricostruito da La Nazione il ragazzo sarebbe stato un frequentatore della donna e avrebbe ammesso di averla uccisa. La confessione però, sempre secondo quanto riportato dal quotidiano, non sarebbe valida, perché pronunciata in assenza del suo avvocato. Il ragazzo si è poi avvalso della facoltà di non rispondere.
 

Sequestata l’auto con la quale quella notte il giovane si è recato a Sansepolcro e dove Katia sarebbe salita. Il 24enne avrebbe anche indicato agli inquirenti dove trovare l'arma del delitto. Si tratta di un martello, recuperato dai carabinieri fuori dall'abitazione del giovane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Katia Dell’Omarino, arrestato il presunto assassino: è umbro, trovata l'arma del delitto

PerugiaToday è in caricamento