menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massacra a coltellate il rivale in amore: fermo convalidato, ma la difesa chiede i domiciliari

L'arma del delitto, mai ritrovata, secondo l'indagato non sarebbe appartenuta a lui. Intanto la difesa chiede i domiciliari per l'indagato

Con 24 coltellate, di cui due mortali, Sebastiano Dimasi ha ucciso il professore di italiano Alessandro Vitaletti: oggi l'udienza davanti al gip Lidia Brutti, che ha convalidato il fermo per l'indagato di omicidio. La difesa- avvocati Enrico Carmenati e Chiara Rizzo (quest'ultima del foro di Bologna)- ha avanzato la richiesta della misura degli arresti domiciliari, al limite con il braccialetto elettronico in quanto "non sussite il pericolo di reiterazione del fatto, del pericolo di fuga, nè dell'inquinamento delle prove". Il giudice si è riservato e la decisione dovrebbe arrivare nelle prossime ore.

Uccide il rivale in amore, è stata un'esecuzione spietata: 24 coltellate al professore di italiano

Ma quell'arma del delitto, con cui il muratore residente in Umbria da tanti anni ha ucciso l'uomo che stava frequentando la sua ex moglie, ancora non è stata ritrovata. Anzi, sarebbe stato l'indagato a dire che l'arma non l'avrebbe portata lui, ma che sarebbe appartenuta al professore che lo avrebbe aggredito per primo, tanto da riportare una ferita al ginocchio. 

Uccide a coltellate il rivale in amore, l'indagato: «Mi sono difeso». Ma spunta una testimonianza choc

Dimasi dunque si sarebbe "solo" difeso? Perchè l'arma del delitto ancora non c'è? Sono tanti i nodi da sciogliere in questa vicenda, ma è l'autopsia stessa a dichiarare come le ferite alle mani e alle ginocchia della vittima, stiano ad indicare come sia stato lui, in realtà, a difendersi. Fino allo stremo delle forze. Fino all'ultima, da quelle 24 coltellate, di cui due fatali al cuore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento