menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Fontivegge, presunto killer arrestato e rinchiuso in carcere: spunta testimone "chiave"

Domani l'udienza di convalida del fermo davanti al gip. Il pm ha chiesto incidente probatorio per cristallizzare le dichiarazioni di un testimone ritenuto "chiave"

Si svolgerà domani, mercoledì 26 settembre dinanzi al gip Lidia Brutti, l'udienza di convalida del fermo di Saber Zaoui, arrestato dagli agenti della squadra mobile di Perugia quale presunto responsabile della morte di Mohamed Wertani, raggiunto da un fendente mortale e trovato esamine nel parcheggio davanti al centro smistamento delle Poste in via Mario Angeloni.

Omicidio a Fontivegge, 33enne ammazzato a coltellate: individuato il presunto killer

Un sabato notte finito nel sangue: cosa ha armato la mano del presunto omicida scovato dai poliziotti domenica notte in un apppartamento in via della Pescara? una lite per droga? o un chiarimento finito in tragedia? L'avvocato Vincenzo Bochicchio, difensore dell'indagato, spiega: "E' ancora tutto in una fase embrionale e ci sono molti punti da chiarire". 

Fontivegge, notte di sangue: ucciso a coltellate, caccia al killer

Intanto il pm Mario Formisano ha chiesto l'incidente probatorio per "cristallizzare" le dichiarazioni di un testimone ritenuto chiave , un tunisino vicino a Mohamed.  Zaoui si trova  in carcere a Capanne dopo il fermo nell'ambito delle indagini sull'omicidio del 33enne. Già nelle prossime ore verrà effettuato l'esame autoptico da parte del medico legale Laura Paglicci Reattelli per fare piena chiarezza sul numero di coltellate inflitte alla vittima. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento