menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fontivegge, notte di sangue: ucciso a coltellate, caccia al killer

Indagini in corso, inutili i soccorsi per il nordafricano

Accoltellato e ucciso a Fontivegge, in via Mario Angeloni, nella notte tra sabato e domenica 23 settembre. Un tunisino di 35 anni è stato freddato a coltellate intorno alla mezzanotte. 

Fontivegge, la testimonianza: "Mi hanno aggredito in quattro, poi uno è stato trovato morto"

 

A lanciare l'allarme alcuni residenti, che hanno visto l'uomo a terra, agonizzante. All'arrivo della polizia, il nordafricano era in condizione disperate. I poliziotti e il 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul posto anche gli agenti della polizia scientifica, il medico legale e il magistrato di turno. 



La polizia di Perugia ora è a caccia del killer. Nessuna pista esclusa. Il 35enne è un volto noto per la polizia di Perugia: regolare sul territorio italiano per motivi familiari - è sposato con una italiana -, era stato arrestato più volte dagli agenti della Questura. 

Il racconto del residente. Sul gruppo Facebook Progetto Fontivegge spunta la testimonianza della guardia giurata Lorenzo Brunetti: "Ore 21:00 di ieri sera (sabato 22 settembre, ndr), davanti all’ingresso di casa, in Piazza del Bacio, vengo aggredito da ben 4 tunisini, di cui uno mi tira addosso una bottiglia piena di birra con l’aggiunta di un colpo in pieno viso".

E ancora: "Ormai come Guardia Giurata e residente, sono consapevole di essere odiati dagli spacciatori di Fontivegge, ma mai mi sarei aspettato un epilogo così violento. Dopo alcune ore, uno che faceva parte del gruppo dei 4 è stato trovato morto di fronte al gommista Cecchini, sotto via a Mario Angeloni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento