menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Fezzuoglio, nuova richiesta di ergastolo per l'ex primula rossa sarda

Donato Fezzuoglio era un carabiniere che fu ucciso a colpi di kalashnikov nel 2006 durante una rapina al Monte dei Pasqchi di Umbertide. Arzu è stato già condannato in primo grado

Raffaele Arzu, l'ultima primula rossa del banditismo sardo, rischia di vedersi confermata anche in secondo grado la condanna all'ergastolo già incassata in Corte d'Assise per la morte del carabiniere Donato Fezzuoglio; il militare fu ucciso a colpi di kalashnikov nel 2006 durante una rapina al Monte dei Pasqchi di Umbertide.

La Procura Generale di Perugia, attraverso il procuratore Giuliano Mignini, ha chiesto alla Corte d'Appello di confermare la condanna per Arzu e anche per Pala considerati i capi di una banda specializzata in rapine e banche e assalti a furgoni porta-valori. Arzu è stato già condannato a 16 per la rapina al Pam di San Marco. L'ex primula rossa sarda si è sempre dichiarato innocente per l'omicidio del Carabiniere.

"Mi rendo conto - ha spiegato l'ex primula rossa sarda - e  comprendo il dolore della famiglia ma io non posso non parlare della mia innocenza. Sono stato condannato a 16 anni per la vicenda dell'assalto al Pam a Perugia, non mi stancherò mai di dire che sono innocente in entrambi i casi. Sono innocente". In primo grado i suoi legali, Caterina Calia e Francesco Romeo, hanno chiesto l'assoluzione per non aver commesso il fatto. Anche l'altro imputato, Pietro Pala, difeso dagli avvocati Francesco Falcinelli e Riccardo Marri si è sempre proclamato innocente.“

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento