Lascia una lettera e scompare nel nulla "l'assassino della sposa": ricerche in corso

La denuncia è stata formalizzata il 16 dicembre scorso, ma l'uomo pare essersene andato dieci giorni prima

Aveva ucciso la compagna in un non lontano 2002. Poi, con l'intento di “non perderla”, almeno questo confessò, la vestì da sposa. Adesso di Massimo Racabulto non si sa più nulla. L'uomo, dopo aver finito di scontare la pena, si era trasferito a Valfabbrica e aveva aperto una ditta edile, ma alcuni giorni fa è scomparso nel nulla senza lasciare tracce se non un biglietto a un suo conoscente.

L'amico del killer si è quindi rivolto ai carabinieri per denunciarne la scomparsa. I militari hanno così potuto constatare che Massimo Racabulto, prima di scomparire, ha pagato i suoi ultimi debiti con alcuni creditori. L'omicidio era avvenuto sulle rive del lago Trasimeno. Come riporta il Corriere dell'Umbria la denuncia è stata formalizzata il 16 dicembre scorso, ma l'uomo pare essersene andato dieci giorni prima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento