menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio David Raggi, per l'assassino nessuno sconto: la Cassazione conferma 30 anni di carcere

E' morto senza un motivo, senza una colpa, David Raggi, 27 anni appena compiuti, ternano doc, quella maledetta sera si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ucciso con un colpo alla gola

Trent’anni di reclusione per Amine Aassoul, detto Aziz, che il 12 marzo del 2015  ha ucciso con una bottigliata al collo David Raggi fuori da un locale a Terni. Diventa definitiva la condanna a trent'anni già confermata in Appello, dopo che la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla difesa. 

Omicidio Raggi, confermati in appello 30 anni di carcere: “Oggi David ha vinto”

E' morto senza un motivo, senza una colpa, David Raggi,  27 anni appena compiuti, ternano doc, quella maledetta sera si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, ucciso con un colpo di bottiglia rotta al collo, recidendogli l'aorta.  Aziz, in Italia non doveva stare in quanto era tornato da clandestino in seguito a una espulsione. Si chiude così il doloroso iter giudiziario in cui una giovane vita è spezzata. Una vicenda che aveva scosso non solo la comunità di Terni, ma tutta l'Umbria. La famiglia di David, parte civile nel processo, è rappresentata dall'avvocato Massimo Proietti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento