menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il killer della moglie, Miceli

il killer della moglie, Miceli

Femminicidio Foligno, chiesti 30 anni per Miceli: Pm non crede al raptus di follia

Il pubblico ministero Mario Formisano ha chiesto trenta anni di reclusione per Giovanni Miceli, l'uomo che uccise barbaramente la moglie nel giugno di quest'anno. La sentenza è prevista per oggi pomeriggio

Era in aula oggi, 11 dicembre, Giovanni Miceli, l’uomo che ha ucciso barbaramente la moglie Olga Dunina, il giugno di quest’anno. Il pubblico ministero, Mario Formisano, ha chiesto per lui trent’anni di reclusione. A costituirsi, invece, parte civile nel procedimento, tramite il loro legale Nicodemo Gentile, la famiglia della vittima che ha chiesto un risarcimento pari a un milione di euro.

La sentenza è comunque attesa nel pomeriggio. L’uomo, dopo un mese e mezzo di fuga, confessò l’omicidio, affermando che in quel frangente non era però capace di intendere e di volere. Una morte barbara quella di Olga Donina che venne uccisa con un palo di ferro e poi avvolta con delle coperte per essere in fine buttata in una scatolone e abbandonata in una radura tra Spello e Foligno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento