menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Fontivegge, uomo accoltellato in strada. Il Riesame dice no: l'assassino resta in carcere

Zouaoui Saber, in carcere con l'accusa di aver ucciso Mohamed Wertani la notte del 23 settembre, resta in carcere. I giudici del Riesame hanno rigettato il ricorso avanzato dalla difesa

Zouaoui Saber, in carcere con l'accusa di aver ucciso Mohamed Wertani la notte del 23 settembre, resta in carcere. I giudici del Riesame hanno rigettato il ricorso avanzato dalla difesa - avvocato Vincenzo Bochicchio - che aveva chiesto un alleggerimento della misura cautelare. La difesa, in attesa di leggere le motivazioni contestuali, valuterà se fare ricorso in Cassazione. 

Intanto la scorsa settimana il testimone considerato “chiave” è stato ascoltato con la formula dell'incidente probatorio come richiesto dal pm Mario Formisano confermando che Zouaoui Saber, quella notte di fine settembre tirò fuori il coltello e colpì il suo amico che poco prima gli aveva tirato una bottiglia di birra . E questo, dopo aver discusso di una dose di cocaina "negata" dallo stesso indagato. 

Nonostante Saber nel corso dell'interrogatorio avesse dichiarato di essersi solo difeso e di non aver voluto uccidere il connazionale, negando anche che l'arma fosse stata sua, il testimone aveva smentito le sue dichiarazioni, sostenendo che Saber sia sceso da casa con il coltello per poi colpire Wertani. Per aggiungere maggiore chiarezza al quadro bisognerà attendere il deposito dell'autopsia effettuata dal medico legale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento