menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Nuove aperture in centro storico: rinasce la patatina alla perugina

Si sono buttati nell’avventura Alessio, Riccardo e Michele, tre giovani imprenditori, animati da sincera intraprendenza e spirito identitario

Rinasce la “patatina del sòr Carlo”, quella per la quale i perugini facevano la fila in via del Forno. Si tratta di un unicum, consistente in fette di patata, legate da uno stecchino, pastellate e fritte. La tradizione perugina si rinnova in un locale, fresco d’apertura, in corso Garibaldi: la braceria dal nome “Cammino Garibaldi”. Si sono buttati nell’avventura Alessio, Riccardo e Michele, tre giovani imprenditori, animati da sincera intraprendenza e spirito identitario.

I titolari del nuovo locale sono intenzionati a percorrere la strada di una ristorazione strettamente legata alla tradizione. Le specialità prevedono porchetta, taglieri con salumi e formaggi, pollo, fiorentina chianina e arrosticini di pecora, zuppa di legumi e di ceci, maltagliati, umbricelli, tagliatelle in tutte le possibili varianti. Oltre ad una varietà strepitosa di bevande. Hanno deciso di inaugurare per la festa della donna, aprendo le porte a tanti residenti (e non) del Borgo d’Oro. Gente che passava e che si è fermata per un assaggio.

“Faremo anche piatti da asporto. Ma chi vuole potrà mangiare qui”. E mostrano un mega tavolo di legno massello con panche all’intorno.

Perché “Cammino Garibaldi” e non “Camino”? “Garibaldi in cammino, la  gente che cammina per corso Garibaldi, l’idea di dinamismo e forza. Insomma: l’eroe dei due mondi come prototipo di energia e decisione”. In effetti, la parete di fronte all’entrata porta l’effigie dell’ardimentoso padre della patria. In cammino. Auguri, ragazzi!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento