menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'INTERVENTO Nuova Monteluce: quando la segnaletica si rivela inutile e perfino un po' ridicola

Quando la segnaletica si rivela inutile e perfino un po’ sciocca. Succede alla Nuova Monteluce, a seguire l’antico ingresso. Subito dopo l’antiestetica “piscina” (sulla cui bruttezza si sono appuntati gli strali di tanti perugini), si trovano i ruderi delle fondazioni dell’antico convento. Si è deciso di lasciarli a vista, come pure la cisterna novecentesca, collocata di fronte al vecchio pronto soccorso.

Ma sia nell’uno che nell’altro caso, si tratta di vestigia senza alcun pregio: più che altro una testimonianza, della quale si sarebbe potuto tranquillamente fare a meno. Sono tracce del vecchio monastero, basamenti di colonne per ampliamenti del convento e lacerti che risalgono addirittura alla fondazione del vecchio ospedale (1910). Insomma: niente di notevole. Poco sotto i piazzali dell’ex Policlinico sono state invece trovate tracce di sepolture “a cappottina”, d’epoca romana, insieme a resti ossei. Il materiale è stato ovviamente consegnato alla Soprintendenza ai Beni Archeologici.

Alle persone che entrano appare, a un certo punto, fissato su un palo metallico, l’inutile avviso che recita: “Vietato rimuovere o appropriarsi dei reperti storici”, seguito dalla precisazione: “Area archeologica e videosorvegliata dal Comune di Perugia”. È pur vero che in questa zona, come di fronte alla farmacia, si trovarono reperti di una necropoli etrusca, ma stanno oggi al Museo archeologico.

L’elemento più interessante è la pietra, posata in occasione dell’inizio del lavori, il 14 settembre 1910. Essa è stata opportunamente collocata al pianterreno degli uffici comunali. Ma non c’è pericolo che venga sottratta, in quanto pesa diversi quintali. Dunque, cosa si teme che venga rubato? Sembra poi esagerato intercettare nei brandelli di muro attuali qualcosa di meritevole o di così prezioso, tanto da essere asportato.

E poi, come? Smurando, forse, pezzi di laterizi o di sassi recentemente ricementati? Il segnale è inutile e, occorre dirlo, piuttosto ridicolo. Il danno del suo impatto è di certo superiore alla sottrazione di un sassetto o di un frammento di
mattone. Ammesso che possa interessare a qualcuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento