menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia - Nuova Monteluce, parte il progetto della nuova Casa Salute: il progetto

L'USL Umbria 1 chiuderà la sede di Via XIV Settembre. Casciari: "Maggiore integrazione tra le strutture territoriali e più efficienza dei servizi"

Ci vorranno due anni scarsi a partire da giugno per la realizzazione di uno dei tasselli fondamentali della Nuova Monteluce che sta sorgendo sulle ceneri dell'ex cittadella sanitaria e universitaria. In contemporanea con la realizzazione delle palazzine per le abitazioni e alcuni mesi dopo la messa in moto del nuovo studentato per universitari, il quartiere avrà anche una moderna "casa della salute" nel riqualificato padiglione conservato dell’ex ospedale. La nuova struttura sarà di 2.500 mq.

La nuova Casa della Salute consentirà la chiusura e la vendita della struttura di Via XIV Settembre, ormai non più sufficiente a soddisfare le mutate esigenze degli utenti perugini. "Questo è un momento che aspettavamo con ansia - ha sottolineato Casciari - in quanto la nuova struttura rappresenterà il luogo fisico di erogazione dei servizi territoriali e delle prestazioni sanitarie che, contestualmente, è alternativo all'Ospedale ma con cui è in stretta integrazione. La nuova sede sarà strategica anche per la vicinanza con il polo delle strutture residenziali territoriali Seppilli e S. Margherita". 

Troveranno quindi spazio gran parte degli operatori del territorio Medici di Medicina Generale, Medici dei Centri di Salute, Infermieri, Amministrativi, Specialisti, Assistenti Sociali, Ostetriche ed eventuali altri professionisti sociali e/o sanitari.  La Casa della salute opera in rete con tutti i servizi e le strutture presenti sul territorio, rappresentando a sua volta un punto rete di riferimento in relazione alle funzioni svolte e alle attività che si concentrano al suo interno. La modalità di lavoro è quello del team multidisciplinare in cui gli operatori possono lavorare, superando le precedenti divisioni, con l'obiettivo di valutare in modo multiprofessionale i reali bisogni dei pazienti.
.
Nella Casa della Salute si organizzano e si coordinando le risposte da dare al cittadino nelle sedi più idonee, privilegiando il domicilio e il contesto sociale delle persone; si sviluppano programmi di prevenzione per tutto l’arco della vita, basati su conoscenze epidemiologiche e sulla partecipazione informata dei cittadini. Si sviluppano, tramite il distretto, rapporti di collaborazione con l’ospedale di riferimento sia per l’interdipendenza tra cure primarie, cure specialistiche e diagnostica strumentale che per la definizioni di protocolli per accessi e dimissioni programmate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento