menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, Norcia non si arrende: una ludoteca per i giovani, un laboratorio per una ricostruzione che deve far scuola

Presentazione del progetto Arca della onlus I Love Norcia stamattina al nuovo centro polivalente. Tra i componenti dell’associazione anche la Regione Umbria e  il Comune di Norcia

Un luogo dove imparare a combattere e convivere con i terremoti. Un laboratorio per una ricostruzione sicura e altamente tecnologica, un'aula didattica dove insegnare a studenti e liberi professionisti la cultura anti-sismica in Europa. Un luogo speciale che prenderà il nome di Progetto Arca, avrà come sede Norcia ed è nato con la firma del protocollo d’intesa tra Regione Umbria, Comune di Norcia, Associazione I Love Norcia e Consiglio nazionale dell’Ordine degli Architetti.  La presidente Marini ha voluto sottolineare che l'Arca sarà un un luogo anche ed alla memoria: “sono pochissime le città nel mondo che, come Norcia, possono raccontare con la propria storia urbanistica, dei suoi edifici e dei suoi monumenti, la storia del terremoto. Questo spazio che andremo a realizzare, quindi, sarà per ora un laboratorio e – ha concluso Marini - in futuro, ultimata la ricostruzione, il luogo della memoria.”

Ma Norcia non progetta solo il futuro ma coltiva anche il presente e pensa ai suoi giovani che da tempo hanno perso punti di riferimento dove passare il tempo libero e dove socializzare e giocare. E così, dopo la firma protocollo d’intesa del progetto Arca sociale, è stata inaugurata la nuova ludoteca donata da Pegaso alla comunità di Norcia:“Noi di Pegaso 2000 - ha spiegato Franco Cicogna, Presidente di Pegaso 2000 - quale impresa ventennale del territorio, abbiamo compreso che poter restituire subito, con il nostro apporto, la propria normalità a uno dei comuni più belli d’Italia, sarebbe stato un grosso privilegio. Siamo partiti dai più giovani, realizzando una struttura che possa servire soprattutto a riportare serenità nelle loro vite e possa fungere da supporto per le attività non solo ludiche, ma anche didattiche e associative, allargando, di fatto, i possibili beneficiari di tale iniziativa”.

La ludeteca ma anche sala studio e lettura è stata promossa a pieni voti da Rosella Tonti, Preside del comprensorio scolastico di Norcia e Cascia: “In questo contesto si inserisce il gesto di Pegaso 2000, che donerà uno “spazio vitale” per i nostri giovani in cui potersi incontrare e condividere percorsi di formazione, di studio e di svago. La struttura quindi non rappresenta solo un gesto di solidarietà ma anche la base da cui ripartire per favorire la crescita e la formazione di una comunità nursina di giovani ancora più forte”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento