menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Così abbiamo salvato lo scalatore precipitato da una parete a Norcia"

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria che illustra nel dettaglio il salvataggio dello scalatore precipitato il 27 settembre da una parete a Norcia

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria che illustra nel dettaglio il salvataggio dello scalatore precipitato il 27 settembre da una parete a Norcia.

*********

Ieri, 27 settembre 2015 alle ore 14:30 il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria, è intervenuto in località Biselli di Norcia, presso la falesia “Teleferica”, per il soccorso di un climber precipitato accidentalmente dalla parete. Il Sasu è stato allertato dagli amici della persona precipitata presenti nel momento dell’accaduto, ed è immediatamente intervenuto sul posto con 10 tecnici volontari, un infermiere e 3 mezzi di soccorso. Oltre ai tecnici volontari del Soccorso Alpino e Speleologico è intervenuto sul posto l’elisoccorso 118 Icaro02 con a bordo un medico anestesista rianimatore ed un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino Speleologico di turno presso la base di elisoccorso 118 di Fabriano.

Si è trattato di un intervento piuttosto complesso in quanto la falesia si trova su zona impervia, all’interno di una stretta gola, per raggiungere la quale, da terra, è necessario attraversare il fiume Nera a mezzo di apposita teleferica. Le operazioni di recupero e salvataggio sono durate più di 3 ore e, trattandosi di un intervento tecnico/sanitario in ambiente impervio e ostile con il coinvolgimento del mezzo aereo del 118, il coordinamento è stato congiunto tra la Centrale Operativa 118, Soccorso Alpino e Speleologico Umbria e Carabinieri di Norcia. Durante le operazioni di recupero e soccorso ha infatti assistito anche un Maresciallo dell’Arma dei Carabinieri di Norcia che, dotato delle attrezzature necessarie dal personale del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria, ha potuto raggiungere la base della falesia accompagnato dai volontari del Soccorso Alpino.

Il ferito, una volta stabilizzato nell’apposita barella veniva trasportato dal personale del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria e recuperato tramite verricello dell’elisoccorso 118 Icaro 02 e portato all’avio superficie di Terni dove ad attenderlo vi era un’autoambulanza del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento