Cronaca

Imprenditore toglie dalla tenda una famiglia terremotata: regalata casetta super-tecnologica

Una mamma e un papà con due figli non dovranno lasciare la propria terra (aspettando la ricostruzione) o continuare a vivere in tenda. Un'azienda gualdese ha donato un super-prefabbricato green. Ecco la storia...

Un piccolo miracolo ai tempi del terremoto. Un gesto di generosità che è un aiuto concreto per chi ha perso la propria casa e rischiava di stare altre notti in una tenda oppure essere costretto a lasciare la propria terra per avere un alloggio vero. Ci troviamo nella martoriata frazione di San Pellegrino di Norcia: qui tante case sono inagibili ma per fortuna il sisma del 24 agosto non ha fatto vittime. Da oggi accanto ad un borgo antico inagibile è stato installato un moderno prefabbricato indipendente sia dal punto di vista energetico che idrico, essendo dotato di impianto fotovoltaico, generatore eolico e sistema per l’accumulo di energia.

Dispone di due camere, bagno e zona giorno. Un gioiellino tecnologico che è stato consegnato ad una famiglia 4 persone grazie alla generosità di un imprenditore di Gualdo Tadino, Matteo Minelli, titolare della società Ecosuntek che opera nel settore delle energie rinnovabili. Una struttura di ultima generazione (modulo IES ideato e prodotto da Gianni Bucci ed Ecosuntek Spa) che permetterà ai 4 quattro componenti del nucleo familiare norcino, seppur in un momento molto critico, visto che la frazione di San Pellegrino ha subito danni molto ingenti alle proprie abitazioni, di poter affrontare il proprio futuro con maggiore fiducia e soprattutto di restare vicino alle proprie cose, alla propria terra.

"Questa iniziativa - ha spiegato Matteo Minelli nel giorno della consegna in Valnerina avvenuto alla presenza anche del sindaco gualdese Massimiliano Presciutti - nasce da una forte collaborazione tra la nostra impresa, il mondo del sociale e quello delle istituzioni. E’ un modulo costruito a nostre spese che avremmo voluto donare il più tardi possibile, ma purtroppo dopo questo ultimo terribile terremoto, si è reso necessario farlo adesso. Abbiamo scelto, così, di consegnarlo ad una comunità molto vicina a noi. Spero che questo gesto dia a queste persone la forza per rinascere e ripartire per costruire un futuro migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore toglie dalla tenda una famiglia terremotata: regalata casetta super-tecnologica

PerugiaToday è in caricamento