Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca San Giustino

"Rigatino" all'agriturismo, fugge senza pagare il conto e si porta via lenzuoli, asciugamani e posate

Ospite della struttura sotto processo per non aver pagato 600 euro di fattura e per aver sottratto oggetti per oltre 200 euro di valore

Dorme e mangia in agriturismo per un mese e poi fugge senza pagare il conto e portandosi via lenzuoli, asciugamani e posate.

Un uomo, difeso dall’avvocato Silvia Terradura, è finito sotto processo con l’accusa di insolvenza fraudolenta “per avere con unica azione e omissione, dissimulando il proprio stato di insolvenza, contratto un’obbligazione con l’agriturismo” il 26 gennaio del 2019 e lasciato una settimana dopo, anche se l’accordo prevedeva il “soggiorno per alcuni mesi con l’intento di non adempierla, nella fattispecie provvedeva a corrispondere 350 euro a fronte dell’importo di 990 euro come da ricevuta” emessa dagli albergatori.

Al momento della sparizione dalla struttura senza pagare, inoltre, i titolari si accorgevano che “durante il soggiorno per procurare a sé un ingiusto profitto” l’ospite si “appropriava di due copri materassi, quattro cuscini e relative federe, un paio di lenzuola di cotone, quattro asciugamani grandi, quattro asciugamani piccoli, una padella da cucina, tre tazze da colazione, due/tre forchette, due/tre cucchiai, due coltelli, una scopa, una paletta per la raccolta dell’immondizia, per un ammontare complessivo di circa 220 euro. Con l’aggravante di avere commesso con abuso di relazioni di ospitalità”.

Fatti avvenuti a San Giustino tra il gennaio e il febbraio del 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rigatino" all'agriturismo, fugge senza pagare il conto e si porta via lenzuoli, asciugamani e posate
PerugiaToday è in caricamento