Natale alla mensa Caritas per mons. Bassetti: Accogliere soli e bisognosi

L'arcivescovo: "Nutro la speranza che fra sale parrocchiali, oratori, famiglie ben disposte potremo accogliere un numero di ospiti maggiore di quanti ne potesse contenere la cattedrale"

Da un decennio gli arcivescovi Chiaretti e Bassetti hanno deciso che il pranzo di Natale si tenesse in cattedrale, il tutto per sensibilizzare la comunità cristiana all'accoglienza, e così sarà anche quest’anno. L'arcivescovo Gualtiero Bassetti pranzerà, quindi, in arcivescovado con gli ospiti del Punto ristoro sociale “San Lorenzo”, meglio conosciuto come la “mensa Caritas”, in collaborazione con il Comune.

"Ci sono tante persone, non solo bisognose, ma condannate alla solitudine;- si legge nella lettera di mons. Bassetti rivolta ai sacerdoti diocesani - ci sono famiglie che non possono sostenere i costi di un pranzo diverso da quello usuale, c'è chi è rifiutato da tutti. Nutro la speranza che fra sale parrocchiali, oratori, famiglie ben disposte potremo accogliere un numero di ospiti ben maggiore di quanti ne potesse contenere la cattedrale. Anch'io - prosegue la missiva - aprirò i locali del palazzo arcivescovile per accogliere almeno i frequentatori usuali della mensa Caritas".

Anche la Parrocchia di San Giovanni del Prugneto, afferma ancora la nota, “preparerà il pranzo insieme ad alcuni volontari della Caritas, condividendolo con i profughi giunti dal Nord Africa alcuni mesi fa ed accolti nei locali della canonica”. Nel comunicato dell’arcidiocesi viene evidenziato, inoltre, il fatto che saranno “numerose le famiglie che, accogliendo l'invito del vescovo, aggiungeranno uno o più posti alla loro tavola a Natale e durante le feste.

Dopo le festività natalizie la Caritas diocesana farà una verifica, soprattutto per cogliere casi esemplari di accoglienza, affinché quest'esperienza non rimanga isolata e non soltanto limitata al Natale. Anche le strutture di accoglienza - conclude il comunicato - della Caritas e di altre realtà ecclesiali socio-caritative apriranno le loro porte il prossimo 25 dicembre”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento