menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Storie di solidarietà ai tempi del sisma: da Perugia l'Apetto nuovo per il contadino che aveva perso tutto

Con il nuovo Apetto potrà raggiungere i suoi terreni e portare a vendere, al mercato, lenticchie e altri prodotti della terra nella piazza di Norcia

L’Ape per Luigino, abitante di Norcia che il terremoto aveva privato del suo mezzo di lavoro, è stata comprata e… consegnata. Perugia Today aveva raccontato la storia dello sfortunato agricoltore cui il terremoto aveva distrutto l’automezzo e molto altro:

l’

a.

L’iniziativa era stata pensata da un gruppetto di perugini, tra i quali Cesare Barbanera e Vanni Capoccia, Primo Tenca e altri amici della Società di mutuo soccorso. Ma come si fa? Si organizzano eventi, cene, iniziative per raccogliere fondi. E così è stato.

“Una sorta di capitiniana compresenza” dice Capoccia, estimatore del pensiero di Aldo Capitini, convintamente solidaristico, pacifista, nonviolento. All’impresa hanno partecipato quelli del Circolo Ponte d’Oddi, di Pretola, della Sala Miliocchi nel Borgo di Porta Sant’Angelo, gli 'Amici di Dino Frisullo'.

E il cinema Sant’Angelo dei Cinegatti, dove è stato presentato il documentario di Guglielmo Benemio e Marcello Catanelli: un atto d’amore su e per Perugia. Con raccolta di fondi volontaria. Tutti insieme ce l’abbiamo fatta. E il mite Luigino ha avuto l’Ape. Per continuare a vivere del suo lavoro. Perché la solidarietà non sia un flatus vocis, un alibi per tacitare la coscienza, ma una realtà. Concretamente testimoniata. Ed è bello poter dire: “Ho dato anch’io”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento