Cronaca

L’Umbria in California (due perugini e una spoletina) a rappresentare la musica italiana

L’Umbria in California a rappresentare la musica italiana, con ben tre strumentisti di altissima caratura, originari della nostra regione

L’Umbria in California a rappresentare la musica italiana, con ben tre strumentisti di altissima caratura, originari della nostra regione. Una coppia ormai affermata in ambito internazionale: i due clarinetti di Natalia Benedetti e di Guido Arbonelli, performer di levatura internazionale, stanno spopolando in America.

I due perugini, Natalia e Guido stanno coinvolgendo il pubblico californiano con le loro virtuosistiche performances insieme alla pianista Laura Magnani, spoletina, e al compositore Giancarlo Aquilanti, marchigiano di Jesi, docente all’Università di Stanford, oltre che direttore d’orchestra e di cori, pedagogo e ricercatissimo didatta (ecco il link per sapere di più del suo lavoro: https://it.wikipedia.org/wiki/Giancarlo_Aquilanti).

Venerdì hanno tenuto un concerto a Rossmore per l’“Italian American club”, alla presenza di oltre 500 persone. È da precisare che l’entusiasmo dei connazionali, e di alcuni amici statunitensi, è salito alle stelle. Nella giornata di sabato 11 marzo, dopo una lunga gita verso la costa pacifica (la mitica route CA 1), gli esecutori sono giunti alla altrettanto leggendaria Stanford University, la patria di Facebook, Apple, Google.

Con un repertorio moderno e con prime esecuzioni mondiali, i nostri musicisti hanno portato una ventata di suoni italiani. Visti gli inviti ricevuti per il futuro, l’Umbria e la California saranno sempre più vicine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Umbria in California (due perugini e una spoletina) a rappresentare la musica italiana

PerugiaToday è in caricamento