menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Brunamonti, dal muro quattrocentesco cadono sassi: da un mese è "sorvegliato speciale"

Da terra è evidente uno strappo nella muratura con elementi in equilibrio instabile. Che fare? Occorre intervenire, risanare, mettere in sicurezza

Quel muro lungo via Brunamonti è da un mese “sorvegliato speciale”. O meglio: come spesso accade, si mettono le transenne per tutelare i pedoni (e forse anche per mettersi la coscienza a posto… e al riparo da denunce). Poi passano mesi e non si muove foglia. Da un mese quelle transenne occupano la zona che parte dalla posizione del vecchio distributore e si dipana verso la scuola Ciabatti.

Cos’è mai accaduto? Dal muro quattrocentesco sono caduti dei sassi. Da terra è evidente uno strappo nella muratura con elementi in equilibrio instabile. Che fare? Occorre intervenire, risanare, mettere in sicurezza. “Quando c’era la circoscrizione numero 1 – racconta un residente – ogni tanto procedeva a ripulire il muro dalla vegetazione infestante che disconnette le pietre”. E aggiunge: “Dopo la fine ingloriosa delle circoscrizioni, nulla è stato più fatto e le condizioni del muro sono peggiorate!”.

Ma a chi spetta? “Senza alcun dubbio al Comune – precisa – non solo perché utilizza quella parete per la pubblica affissione, ma anche perché quel muro appartiene alla cinta che chiudeva Borgo Sant’Antonio e via del Pasticcio, che ne costituisce il margine più a valle”. Si tratta dell’estrema propaggine che da via Brugnoli si dipana fin verso la Pesa e chiudeva il borgo medievale. Probabilmente è la parte inferiore della muratura che si dipanava dalla fortezza dell’abate Dupuys (il Monmaggiore) di Porta Sole e proseguiva lungo viale S. Antonio, risalendo fino alla Porta, a via Brugnoli e lungo via Maria Alinda Bonacci Brunamonti. Dove, appunto, è avvenuta la caduta di alcuni elementi.

Il fatto che sopra ci stiano proprietà, giardini e abitazioni private non fa sì che quei proprietari abbiano usucapito la proprietà del muro. Perugia Today dispone di una carta del 1400 (vedi gallery) in cui il muro è rappresentato con precisione. E questo dovrebbe bastare. Ma sarebbe sufficiente osservare la natura “speronata” della muratura per trarre conclusioni sulla sua vetustà. Come sia: è urgente che si ponga mano alla messa insicurezza, risanando e non solo… piazzando transenne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento