rotate-mobile
Cronaca

Si spengono le speranze per il perugino ricoverato a Bangkok: Luca Presciutti è morto

"La famiglia - tramite il legale Valter Biscotti - metterà in atto tutti gli accertamenti possibili per individuare eventuali profili di responsabilità"

Non ce l'ha fatta lo chef perugino Luca Presciutti, in coma dopo un incidente e ricoverato all'ospedale di Bangkok dal 9 aprile. Luca si è spento nel pomeriggio di oggi, venerdì 4 maggio, all'ospedale della capitale thailandese. La famiglia, per il tramite dell'avvocato Valter Biscotti -   "metterà in atto tutti gli accertamenti possibili per individuare eventuali profili di responsabilità". Luca aveva fatto un incidente con lo scooter, i medici lo avevano rimandato a casa e dopo due giorni è finito in coma, da cui - purtroppo - non si è più risvegliato.  

Tanta la mobilitazione dei cittadini per aiutare in queste settimane la famiglia di Luca, ma a causa di un peggioramento delle sue condizioni, era stato sconsigliato l'immediato trasferimento qui in Italia. Luca doveva infatti rientrare in Italia con un aereo e grazie all'appello lanciato , tanti avevano risposto con solidarietà per sostenere le costose spese di trasporto. Ora non rimane che un grande dolore per la famiglia, per i suoi amici e per tutti quelli che lo conoscevano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spengono le speranze per il perugino ricoverato a Bangkok: Luca Presciutti è morto

PerugiaToday è in caricamento