Decreto Salvini, multe per 2mila euro e sequestro delle auto con targa straniera

Tre autovetture fermate dalla POlizia di Assisi nel corso dei controlli dle territorio. I conducenti erano residenti in Italia, ma le auto avevano la targa straniera

Il decreto Salvini sulla sicurezza colpisce ancora. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Assisi hanno fermato tre autovetture che circolavano con targa straniera, di cui due di nazionalità bulgara e una tedesca, intercettate nel territorio del Comune di Assisi.

Ai conducenti sono state elevate contravvenzioni per più di 2.000 euro.

Le auto, due berline e un suv, erano guidate da cittadini di nazionalità straniera, ma residenti da più di 60 giorni sul territorio italiano: un cittadino di nazionalità bulgara, classe 1992, ma residente nel Comune di Spello, una cittadina di nazionalità rumena, classe 1987, residente stabilmente a Cannara e infine un cittadino rumeno, classe 1985, residente da tempo a Perugia.

Per questi motivi, in base alla normativa del nuovo Decreto Sicurezza, i documenti di circolazione venivano immediatamente ritirati e trasmessi alla Motorizzazione di Perugia e disposto il divieto di circolazione dei mezzi che venivano sottoposti a sequestro amministrativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento