rotate-mobile
Cronaca

Morte Samuele De Paoli, per la Procura non fu omicidio: chiuse le indagini

Alla trans Patrizia contestata soltanto l'omissione di soccorso

La morte di Samuele De Paoli non fu omicidio. La Procura ha notificato la conclusione delle indagini per il decesso del giovane di Bastia Umbra, trovato senza vita in un fosso a Sant'Andrea delle Fratte. Alla transessuale indagata per il delitto, gli inquirenti contestano l'omissione di soccorso, mentre l'ipotesi di omicidio, doloso e colposo, di fatto è decaduta. 

Morte Samuele De Paoli, la Procura: "L'indagato si è difeso, ma aveva l'obbligo di chiamare i soccorsi"

Samuele De Paolis era morto durante una colluttazione con Patrizia, lite che sarebbe scaturita in conseguenza alla prestazione sessuale concordata tra i due. La morte del ragazzo risale al 28 apriel 2021.

Morte Samuele De Paoli, la replica dell'avvocato Biscotti: "Il decesso di un ventenne non può valere una semplice multa"

“Prendiamo atto con soddisfazione che la Procura ha ritenuto che Patrizia si sia solo difesa e non sia responsabile della morte di Samuele De Paoli, né dolosamente, né colposamente. Rimane in piedi l’ipotesi più lieve dell’omissione di soccorso, di cui all’art. 593, 2 comma, cp, contro la quale ci difenderemo serenamente nel processo. Altro non posso dire non avendo ancora visto gli atti" ha sostenuto l'avvocato Francesco Gatti, che assiste l'indagata. 

La famiglia di Samuele è assistita all'avvocato Valter Biscotti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Samuele De Paoli, per la Procura non fu omicidio: chiuse le indagini

PerugiaToday è in caricamento