menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sui Monti Sibillini, 65enne di Perugia muore dopo un volo di 60 metri

Tempestivo intervento del 118, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Tragedia sui Monti Sibillini. Un escursionista di 55 anni è morto dopo il volo da una rupe. L'uomo, secondo quanto ricostruito da Il Resto del Carlino, era in compagnia di un amico per un'escursione al Lago di Pilato, quando, per cause ancora in corso di accertamento, è precipitato nel vuoto. Sul posto l'eliambulanza del 118, che ha trasportato l'uomo all'ospedale di Camerino. Per il 55enne di Perugia purtroppo non c'è stato nulla da fare. 

I soccorsi - Intorno alle 13:30 di oggi, il presidio del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) è intervenuto sul Monte Vettore in supporto ai colleghi della regione Marche allertati per soccorrere un escursionista precipitato sul sentiero che conduce ai laghi di Pilato nella zona chiamata “roccette”. L’uomo, recuperato dall’elisoccorso del 118 Icaro2 con a bordo un medico anestesia rianimatore ed un tecnico di elisoccorso del soccorso alpino e speleologico,  è stato trasportato all’ospedale di Camerino. Il compagno, un escursionista R.S. di 60 anni, in evidente stato di shock, è stato riaccompagnato sul valico di Forca di Presta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento