menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monteluce risorge, nuovo destino per il terrazzo panoramico del quartiere? Qualcosa si muove...

Intervista alla proprietà: “Confermiamo la massima disponibilità a ricercare una soluzione che sia di reciproco interesse con il Comune, non esclusa l’ipotesi di permuta”

Monteluce risorge. La città ha risposto con ampio interesse, e attenzione unanime, in ordine all’ipotesi di un utilizzo sociale e culturale dell’ampio belvedere (già parcheggio) e dei piani inferiori (autorimessa, negozi e officina) per progetti a beneficio della comunità. Tutto rientra nel quadro di un’auspicabile rinascita del quartiere, fin qui penalizzato dal trasferimento del vecchio ospedale policlinico, con chiusura di attività commerciali e negative ricadute sulla qualità della vita dei monteluciani.

Il terrazzo – dal quale si può godere di una prospettiva unica della città, con uno skyline aperto sul Borgo Bello e i campanili di San Domenico e San Pietro – sarebbe in efficace sinergia col locale ricavato dalla chiusura a vista del loggiato (ex chirurgia d’urgenza) per iniziative polivalenti di forte impatto economico e socio-culturale.

Alla luce di questo affascinante progetto, raccontato sulle pagine di PerugiaToday, siamo andati a sentire l’avvocato Alberto Stafficci, contitolare  della proprietà di Monteluce che il sindaco Andrea Romizi dichiara di voler acquisire al Comune.

Stafficci interviene volentieri per una chiarificazione sulla vicenda. Dichiara innanzitutto: “Ho letto con comprensibile interesse il servizio su PerugiaToday: quanto sostenuto dal sindaco mi pare assolutamente condivisibile”. “Alla luce di tutto ciò, confermiamo la massima disponibilità a ricercare una soluzione che sia di reciproco interesse, non esclusa l’ipotesi di permuta”.

“A tale riguardo, desidero peraltro puntualizzare come la questione risulti ad oggi una semplice e generica ipotesi. Restiamo pertanto in attesa di verificare se tale soluzione potrà prendere concretamente corpo, soprattutto con riferimento alla individuazione ed alla valutazione degli immobili da considerare”.

“Intanto – continua – siamo impegnati in un piano di rilancio dei vani al primo piano inferiore, già in passato occupati da fiorenti attività, con l’ex pizzeria che è attualmente divenuta sede di un qualificato laboratorio di pasticceria, a conferma della iniziale vocazione di quei locali”. E aggiunge: “A questo proposito, ritengo però necessario che anche l’Amministrazione intensifichi l’attenzione che ha comunque dimostrato di voler dedicare al quartiere, ad esempio garantendo migliori condizioni di pulizia e di illuminazione del sottopassaggio di proprietà comunale”. La conclusione: “Rimaniamo, dunque, in attesa di un confronto realistico e convincente che possa costituire la vera ‘prima pietra’ della riqualificazione del quartiere di Monteluce, che sembra a me – oggi – per gran parte, ancora ferma ai blocchi di partenza”. Dunque: interlocuzione solo avviata, da riprendere e cui dare veste concreta e definitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento