Tentata violenza a Monteluce, il racconto della ragazza: "E' sbucato fuori all'improvviso"

La ragazza, dopo aver contatto Perugiatoday.it a poche ore dall'incontro con un maniaco, ha ricostruito la terribile avventura spiegando tutti i particolari della tentata violenza. Ora sporgerà la denuncia. Il sospetto che il molestatore abiti in zona...ecco perchè

Ha rischiato di essere violentata. Ha rischiato forse anche la vita come è accaduto a molte altre donne anche in questi giorni. Ha rischiato in quella città che aveva scelto dopo aver lasciato la Campania. Ha corso. Ha urlato. E proprio grazie a quelle grida è riuscita ad attirare le attenzioni - alcune luci si sono accese - e soprattutto a spaventare da morire lo sconosciuto che era a caccia nel cuore della notte. La ragazza, dopo averci segnalato questa grave disavventura, nel pomeriggio andrà a sporgere la denuncia alle forze dell'ordine. Non vuole che altre situazioni capitino ad altre ragazze che tornano a casa sole. Hanno il diritto di farlo a Perugia.

IL RACCONTO A PERUGIATODAY DELLA RAGAZZA SCAMPATA AD UNA VIOLENZA SESSUALE

"Al ritorno, sapendo a prescindere la pericolosità della zona, (comunque isolata) purtroppo solo dal tratto di Piazza Grimana e Porta Pesa un ragazzo per non rientrare da sola, (ragazzo che già conoscevo di vista), mi ha accompagnata.

Il problema è sorto alla salita (a sinistra) di Via Maria Bonacci per poi arrivare a Via Guido Pompili. Premettendo che durante il tratto percorso per Via Maria Bonacci ero completamente isolata, se non di macchina che di rado passavano, questa persona una volta presa la salita,è spuntata dietro di me a metà percorso .. la mia domanda è.. “è uscito da un portone?” ”era dentro un’auto?” o meglio “era nascosto dietro un auto?”.

Notando che mi fossi girata per ben 4 o 5 volte, lui si è astutamente un po’ allontanato, attraversando dalla parte opposta. All’ incrocio, prima di sbucare nella via di riferimento,vedendolo un po’ incerto, prendo il telefono, e inizio a fare finta di stare a telefono con qualcuno.Non so se è il caso, o se già sapeva che strada avessi preso, lui si mette fermo vicino al primo palazzo di Via G.P. A questo punto vedendo un auto arrivare, mi sono fatta coraggio e sono entrata,quando, una volta che l’auto è passata, lui inizia corre velocemente verso di me ed io inizio ad urlare riuscendo, per mia fortuna, a spaventarlo e a farlo scappare.Il mio coinquilino sveglio,dalle urla si è affacciato e ha visto la scena di me che correvo a casa, non intravedendo nessuno (già in fuga dalla parte opposta)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

  • Truffa del gratuito patrocinio, bufera su alcuni avvocati perugini

Torna su
PerugiaToday è in caricamento