Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Monteluce

Quel sottopasso sporco e inutilizzato: "Vero ostacolo per i disabili"

Siamo a Monteluce dove - chiuso il Policlinico e abbassate le serrande di tanti esercizi commerciali - nessuno si prende più cura di quel sottopasso

Su quelle scalette rivestite in gomma è cresciuta una vegetazione rigogliosa. Siamo a Monteluce dove – chiuso il Policlinico e abbassate le serrande di tanti esercizi commerciali – nessuno più transita per quel sottopasso.

Fu un’opera che ebbe la propria ragion d’essere in quanto consentiva collegamenti tra il piano sotterraneo del parcheggio, la fermata dell’autobus, l’ufficio postale e il bar Loris, l’ospedale, la banca e il tabaccaio. Per non parlare di vari negozi che vi erano ospitati. Ma oggi è un residuo inutile e negletto, sporco e imbrattato di scritte.

Peraltro, quelle scale costituiscono un ostacolo insormontabile per disabili e mamme con passeggino. La prova provata della loro inutilità e di un consolidato non-uso, è costituita da un autentico prato, spuntato tra i gradini, facendosi strada tra le fratture del rivestimento in gomma. A compensazione del disagio per il completo disuso, andrebbero però rifatti gli attraversamenti pedonali di superficie.

I residenti lamentano, infatti, che le zebre tra l’ufficio postale e la tabaccheria sono state cancellate e mai più rifatte. Tanto che l’attraversamento si rivela pericoloso. Senza contare lo stato veramente pietoso del manto stradale, pieno di buche e percorso da solchi suscettibili di produrre cadute, soprattutto a carico di pedoni e guidatori di scooter. Merito dei monteluciani, in occasione della festa di ferragosto, aver strappato via quella brutta vegetazione.

Ma l’ente pubblico dovrebbe prestare più cura alla manutenzione. Altrimenti – come è già successo una volta – si trova a dover pagare penali, proprio in relazione al sottopasso e alla sua cattiva tenuta.

Il Comune di Perugia è stato infatti costretto, alcuni anni fa, a risarcire i proprietari dei negozi che l’hanno portato in tribunale. Le forazze intasate di fogliame e sporcizia non svolgevano più il loro compito e così l’acqua è penetrata nei negozi del sottopasso, provocando danni consistenti. Danni che il Comune (cioè ciascuno di noi), ha dovuto adeguatamente compensare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quel sottopasso sporco e inutilizzato: "Vero ostacolo per i disabili"

PerugiaToday è in caricamento